IndieWatch, assieme ad ASGI, ARCI e ActionAid e grazie al supporto del progetto InLimine, sta operando attivamente per chiarire la situazione dei richiedenti asilo presenti nell’Hotspot di Messina. Abbiamo infatti inviato una lettera, in modo congiunto, al Ministero dell’Interno, alla Questura e alla Prefettura di Messina nella quale richiediamo delucidazioni sulla condizione giuridica di queste 32 persone. Nello specifico, riguardo le procedure di trasferimento verso altri Paesi Europei.

Ricordiamo che non è possibile trasferire alcun richiedente asilo senza la sua esplicita volontà: dal momento che tutti e 32 hanno richiesto espressamente protezione in Italia, hanno quindi il diritto a rimanere sul territorio nazionale.

Quello che chiediamo alle autorità è che venga effettivamente assicurato il rispetto delle procedure per il diritto alla protezione internazionale, e più in generale venga garantito l’accesso al diritto alla difesa.

Leggi la lettera!